top of page

NEUROPSICHIATRIA: DEFINIZIONI E CONCETTI

In un recente articolo generale recente si cerca di fare il punto su questo argomento che, in Italia, è completamente ignorato. In pratica le due specialità, neurologia e psichiatria, non si parlano affatto fra di loro, utilizzando concetti che afferiscono alla neuropatologia (la neurologia) e alla psicologia clinica e alla psicofarmacologia (la psichiatria). Ne risulta una specie di “palleggiamento” fra i due tipi di specialisti per tutti i numerosissimi casi in cui è difficile, o forse semplicemente impossibile, operare una distinzione chiara e netta fra l’organico (ciò che afferisce al cervello, l’antica res extensa) ed il funzionale (la psiche, l’antica res cogitans).



NEUROPSYCHIATRY: Definitions, Concepts, and Patient Types


Vassilisis E. Koliatsos, et al, Psychiatr Clin N Am, 2020


La Neuropsichiatria è una branca della medicina nella quale neurologia e/o neuroscienze sono necessarie o utili per la comprensione e la cura di malattie mentali

La “madre” della moderna neurologia e psichiatria, sta avendo un “rinascimento” a causa dell’esplosione di nuove tecnologie e metodi per studiare il cervello umano e per la crescita di alcuni disordini, specialmente malattie neurodegenerative e dei vasi cerebrali.

I pazienti che beneficiano specialmente dall’esperienza della neuropsichiatria sono quelli in cui la neuropatologia è una chiave importante della psicopatologia, ma anche quelli in cui la neuropatologia è un effetto modificatore, una coincidenza, o semplicemente un linguaggio per esprimere una malattia o un conflitto.

I complessi problemi psicofarmacologici possono anche beneficiare dall’esperienza della neuropsichiatria

18 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page